Avanti verso una lista europeista con Emma Bonino e Radicali Italiani.

Si è chiuso ieri il sedicesimo Congresso di Radicali Italiani che, nella mozione approvata quasi all’unanimità (…):

Rileva in ogni caso l’urgenza di coinvolgere i cittadini sugli obiettivi federalisti europei, in alternativa al ritorno in atto dei nazionalisimi. Impegna perciò gli organi dirigenti a lavorare, insieme ai promotori di “Forza Europa”, alla presentazione di una lista connotata dall’obiettivo prioritario del federalismo europeo e aperta a tutte le forze politiche che vorranno condividerne gli obiettivi, a partire dall’analisi e dalle proposte emerse nell’appuntamento convocato con Emma Bonino.

Alle prossime elezioni l’Europa sarà un tema di discussione e di scandalo.
L’alibi dietro cui nascondere i ritardi e gli errori della politica nazionale. Il capro espiatorio delle difficoltà italiane. La vittima designata della rabbia e della frustrazione popolare.
Ma l’Europa che i partiti accusano non esiste, le sue colpe sono fake news. Non è l’euro a rallentare la nostra economia, non è il Fiscal Compact a impoverire gli italiani, non sono le istituzioni europee a rendere inefficiente l’azione di governo delle istituzioni nazionali.
Noi vogliamo che l’Europa diventi, in positivo,  la rappresentazione delle libertà civili, economiche e politiche cui vogliamo legare il destino del nostro Paese, il senso di un futuro e di un destino comune dentro un continente che deve la propria prosperità alle politiche di integrazione, rispetto alle quali occorre andare avanti, non tornare indietro o rimanere a metà del guado.
Il sostegno al progetto di una lista europeista da parte di Radicali italiani e di Emma Bonino, il partito e la personalità più coerentemente legati alla cultura federalista europea e all’eredità di Altiero Spinelli, è per noi una bellissima notizia. E pensiamo lo possa diventare per milioni di elettori.

Condividi