Germania, Francia e Usa – non Russia – i veri destinatari dell’export italiano

Le esportazioni italiane in Russia sono l’1,6% del totale, molto meno di quelle in Austria. Se anche fossero a livelli pre-sanzioni, non arriverebbero a quelle verso la Polonia.

Gli Stati Uniti sono invece il terzo destinatario dell’export italiano, dopo Francia (secondo) e Germania (primo) .
Perché i ministri Di Maio e Salvini parlano solo delle sanzioni alla Russia, mentre tacciono sui dazi di Trump e ci isolano in Ue e nel G7, dove siedono i due maggiori acquirenti dei nostri prodotti?

Condividi