No TAV e no TAP: l’ideologia della chiusura

Il NO alla TAV e il NO al TAP rappresentano perfettamente l’ideologia della chiusura del governo gialloverde.
Si chiude alle merci, si chiude ai trasporti, si chiude all’energia: un’Italietta autarchica che rinuncia a competere nel mondo, tutta rivolta ad un passato che non tornerà e non era neppure glorioso. Un suicidio economico. Non un’Italia che protegge, ma un’Italia sconfittista.
Con +Europa costruiamo l’alternativa ai NO: un’Italia che cresce, perché europea e integrata dal punto di vista economico e infrastrutturale con i mercati di sbocco dei nostri prodotti; un’Italia più coesa e solidale, perché in grado di distribuire in maniera equa i vantaggi della crescita.

Benedetto Della Vedova

Condividi